Gli stili di Yoga

Come scegliere lo stile più adatto

Se inizi ora ad avvicinarti al mondo dello Yoga, ti accorgerai subito che esistono molti stili di Yoga e spesso ci si può confondere.

Cominciamo con il dire che lo Yoga è un percorso che comprende molti aspetti, una piccola parte sono le posizioni chiamate gli Asana.
Lo studio degli asana è chiamato Hatha Yoga.
Negli anni ogni scuola e ogni insegnante ha aggiunto il suo apporto e la sua interpretazione all’esecuzione classica cosi questo ha creato i vari stili di yoga.
Uno di questi maestri è stato Krinshnamachaya e molto conosciuto in occidente i suoi due allievi B. K. S. Iyengar e K. Pattabhi Jois che sono gli ideatori di due degli stili piu praticati al mondo l’Iyenger yoga e l’Ashtanga yoga.

Qualsiasi stile di yoga tu scelga, potrai migliorare la tua forza, la flessibilità e l’equilibrio. Tutti gli stili di yoga potranno aiutarti ad allentare le tensioni nel corpo, calmare la mente e a rilassarti.

Per ottenere il massimo beneficio, dovresti scegliere uno stile di yoga che corrisponde al livello di forma fisica che hai attualmente e anche al tuo stato mentale ed emotivo. Soprattutto dovrai sceglierlo in base alle motivazioni che in questo momento ti spingono a praticare Yoga.

Il mio suggerimento principale è di provare tutti gli insegnanti e gli stili a cui riesci ad arrivare.

Personalmente se non mi sento a mio agio con l’insegnante non riesco a praticare bene, quindi devi per prima cosa trovare l’insegnante adatto a te che pratichi lo stile che vuoi.

Quindi, come si fa a scegliere uno stile di yoga che fa per me?

Inizia con il chiederti cosa ti fa avvicinare alla pratica di yoga in questo momento :

  • vuoi migliorare la flessibilità
  • vuoi migliorare la forza
  • vuoi dimagrire
  • devi riprenderti da un incidente
  • vuoi intraprendere una ricerca spirituale
  • desideri migliorare le prestazioni in uno sport particolare
  • rilassamento
  • eliminazione delle tossine

Bene se hai almeno uno di questi obiettivi sei a buon punto dato che molti stili di yoga già li raggiungono. Ad esempio, Ashtanga o il Vinyasa sono in grado di migliorare notevolmente sia la forza che la flessibilità e ovviamente aiutano a perdere peso. Tutti gli stili di Yoga detti Gentili possono aiutarti con la flessibilità, con la ricerca spirituale, alleviare lo stress e, a seconda della costanza nella pratica, possono aiutarti a riabilitarti se hai subito lesioni. E’ anche importante capire che puoi fare più di uno stile di yoga come parte della tua pratica. Non devi limitarti a uno stile.
Detto questo, gli stili differenti sono progettati per ottenere risultati diversi. Ecco perché il tuo obiettivo nella pratica è fondamentale per poter scegliere.

Qui alcune piccole descrizioni non esaustive di alcuni degli stili più praticati:

Hatha Yoga

Le classi che sono definite “Hatha yoga” sono un insieme molto equilibrato di posizioni, tecniche di respirazione, canto di mantra e meditazione, è molto buono per i principianti che imparano a fare gli asana di base dato che hanno un ritmo molto rilassato per permettere la connessione con la pratica.

Iyengar Yoga

Il maestro Iyengar si è concentrato maggiormente su i dettagli e gli allineamenti degli arti negli asana, garantendo la correttezza anatomica durante la pratica, le classi hanno un ritmo lento.
L’Iyengar yoga è perfetto per i principianti.

Ashtanga Yoga

E’ uno stile molto fisico e molto dinamico, costituito da varie serie di posizioni ognuna propedeutica all’altra. In principio si eseguirà “la prima serie” che appunto è un serie ininterrotta di posizioni tenute per breve tempo (5 respirazioni). Ashtanga yoga utilizza anche una speciale tecnica di respirazione che usata per aiutare a focalizzare la mente e controllare il flusso del respiro attraverso il corpo.

Vinyasa Yoga o Power Yoga

Anche questo è uno stile molto dinamico e fisico, non si basa su serie fisse come l’Ashtanga ma le classi variano ogni volta. Pone l’accento moltissimo sul fluire da una postura all’altra seguendo il flusso del respiro ed eseguendo quello che è detto “Vinyasa”, ovvero una transizione dinamica che ci porta dalla postura in piedi “tadasana” al cane a faccia in giu “adho mukha svanasana”.

In questo video la spiego nel dettaglio.

Kundalini Yoga

Molto diverso dagli altri stili il Kundalini yoga è più spirituale e filosofico come approccio rispetto ad altri. Lezioni di yoga Kundalini includono la meditazione, tecniche di respirazione, canto e alcune asana di base.

Anusara Yoga

E’ un buon incontro tra la chiarezza e la tecnicità dell’ Iyangar e la dinamicità di uno stile come il Vinyasa o l’Ashtanga. Da una classe di Anusara si può capire bene cosa c’è dietro ogni singola posizione grazie alla guida e alle spiegazioni degli insegnanti che inseriscono spesso un tema diverso in ogni classe. Lo stile è dinamico ma spesso le classi sono alternate tra spiegazioni e dimostrazioni.

Bikram Yoga

Anche questo è molto impegnativo si fa una sequenza di 26 posizioni yoga in una stanza riscaldata, per garantire una migliore flessibilità muscolare e aumentare la sudorazione e con essa l’eliminazione di tossine.

Un altro piccolo aiutino per scegliere lo stile di yoga adatto a te può essere porti queste domande:

In questo momento voglio fare yoga per fare esercizio fisico, per rimettermi in forma e per esplorare la connessione mente-corpo?
Se è così puoi scegliere uno stile di yoga più vigoroso come il Vinyasa yoga, Ashtanga yoga o Bikram yoga. Tutti e tre i modelli combinano un serie atletica di posture in un vigoroso allenamento.

Altrimenti ho un infortunio, oppure sono in una condizione medica particolare o ho qualche cosa che può limitarmi?
Potresti iniziare con una classe più lenta che si concentra sull’allineamento, come Iyengar yoga.

O ancora in questo momento della mia vita sto cercando di esplorare me stesso, vorrei concentrarmi sulla meditazione e l’aspetto spirituale?
Allora puoi provare uno degli stili di yoga che includa molta meditazione, canto e studio delle scritture dello yoga come il Kundalini.

Spero che questo ti aiuti meglio a scegliere lo stile che in questo momento fa per te e ricordati sempre che non esiste uno stile migliore degli altri in assoluto, devi solo trovare quello che fa per te in questo momento.