Ayurveda: Quando e Quanto mangiare

Vivere secondo i ritmi della natura. E’ questo il consiglio di base della scienza ayurvedica, la medicina tradizionale indiana. Per fare questo dobbiamo capire i nostri ritmi e sintonizzarci con la natura e i suoi cambiamenti.

Oltre a dover seguire il ritmo delle stagioni, cambiando abitudini e alimentazione, dobbiamo anche adeguare la nostra routine quotidiana.

Le fasi della giornata

L’Ayurveda ha definito tre dosha, Vata – Kapha e Pitta, ovvero tre qualità della natura. Queste qualità definisco le persone (ognuno di noi ha un dosha dominante), il cibo, le attività e anche il cambiare dell’energia durante la giornata.

A seconda del momento del giorno, l’energia cambia. In conseguenza di questo cambiamento, dovremmo regolare anche le nostre attività (dormire, mangiare, lavorare, ecc).

Questa è la divisione della giornata:

6.00-10.00 : energia Kapha

10.00-14.00: energia Pitta

14.00-18.00: energia Vata

18.00-22.00:  energia Kapha

22.00-2.00: energia Pitta

2.00-6.00: energia Vata

Prendendo in considerazione questi orari, l’Ayurveda da dei semplici consigli per la routine quotidiana:

  • svegliarsi prima delle 6: se continuiamo a dormire dopo le 6 l’energia Kapha, ovvero l’energia più letargica e tranquilla, renderà difficile svegliarsi e prolungheremo troppo le ore di sonno. IN particolare, se il nostro dosha dominante è Kapha e siamo quindi persone tendenzialmente pigre, dovremmo rispettare ancora più rigidamente questo consiglio. Se invece siamo persone Pitta, quindi iper attive, possiamo concederci un po’ più di tempo al letto la mattina
  • mangiare il pasto principale tra le 10.00 e le 14.00: questo è il momento in cui l’energia Pitta del nostro fuoco digestivo è al suo massimo. Mangiare il pasto più nutriente della giornata in queste ore, significa riuscire a digerire al meglio ed assimilare i nutrienti contenuti nel cibo.
  • cenare almeno tre ore prima di andare a dormire, consumando un pasto molto leggero
  • andare a dormire prima delle 22.00, sfruttando l’energia Kapha di questo momento della giornata per rilassarci e calmarci.

Quanto mangiare

Oltre alle indicazioni su quando mangiare, ci sono anche dei semplici consigli su quanto mangiare.

L’idea è quella di comporre i pasti in modo tale da riempire il proprio stomaco per metà di cibo, per un quarto di liquidi e lasciare l’ultimo quarto vuoto. In questo modo il nostro corpo sarà in grado di digerire il pasto senza nessun problema.

L’equilibrio è la base di tutto. Quindi regolarsi con i giusti quantitativi di cibo è davvero fondamentale per avere una digestione sana.